07297 - SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

Scheda insegnamento

  • Docente Paolo Terenzi

  • Crediti formativi 8

  • SSD SPS/08

  • Modalità di erogazione In presenza (Convenzionale)

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 27/09/2017 al 14/12/2017

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Il corso approfondisce gli aspetti e i problemi principali della sociologia della comunicazione, dalla comunicazione interpersonale a quella dei mass media, con particolare riferimento alle dinamiche simboliche presenti nelle rappresentazioni dei fenomeni socio-politici. Al termine del corso lo studente: - conosce gli strumenti teorici e metodologici propri della sociologia dei mass media; - sa analizzare i processi comunicativi propri della società contemporanea; - sa interpretare criticamente le relazioni comunicative mediate della società delle reti

Programma/Contenuti

Gli studenti di questo corso sono tenuti ad iscriversi alla lista di distribuzione attivata dal docente

Per accedere al sito delle liste di distribuzione: clicca 

Poi seleziona la lista: paolo.terenzi.mmp

Il corso si articola in tre moduli dedicati: 1) alla sociologia dei media; 2) al problema della manipolazione; 3) alle relazioni tra media e democrazia. 

Testi/Bibliografia

Testi per esame scritto: 

(1) N. Couldry, Sociologia dei nuovi media. Teoria sociale e pratiche mediali digitali, Pearson, Milano, 2015. 
(2)  G. Gili, Il problema della manipolazione. Peccato originale dei media?, FrancoAngeli, Milano, 2010 (ad esclusione del capitolo intitolato La costruzione della credibilità)     
(3) M. Sorice, I media e la democrazia, Carocci, Roma, 2015.

(4) Testo per presentazione in Aula. Un articolo, scelto in accordo con il docente, pubblicato negli ultimi tre anni in una delle seguenti riviste: "New Media and Society"; "Media, Culture & Society" .

(5) Testo per esame orale. Un libro a scelta tra i seguenti.  

- A. Kenn, Vertigine digitale. Fragilità e disorientamento da social media, Egea, Milano, 2016.

- G. Lovink, L' abisso dei social media. Nuove reti oltre l'economia dei like, Università Bocconi Editore, Milano 2016.

- V. Mayer-Schönberger, Delete. Il diritto all'oblio nell'era digitale, Egea, Milano, 2013.

- S. Turkle, La conversazione necessaria. La forza del dialogo nell'era digitale, Einaudi, Torino, 2016. 

- G. Ziccardi, L'odio online. Violenza verbale e ossessioni in rete, Raffello Cortina, Milano, 2016. 

 

 

Metodi didattici

Lezioni frontali

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame si svolge in forma scritta e orale  

Studenti frequentanti

Durante il corso sono previste due prove intermedie scritte sui testi (1)(2)(3) indicati nel programma. Ogni prova intermedia scritta prevede 8 domande a risposta aperta: lo studente ha 90 minuti di tempo a disposizione per rispondere. Il voto sarà espresso in trentesimi. Gli studenti frequentanti dovranno effettuare una presentazione in aula di un articolo scelto in accordo con il docente.

La prova orale è sul testo a scelta  

Le prove di esame intendono verificare le conoscenze e le competenze acquisite dallo studente e il livello di approfondimento critico raggiunto sul rapporto tra media e società, sui nuovi media, sulla relazione tra media e manipolazione, sul rapporto tra media e democrazia. 

Studenti non frequentanti

 

Chi non è presente alle prove intermedie sosterrà un esame scritto (negli appelli della sessione di esame) in cui lo studente dovrà rispondere a 16 domande (sui testi 1, 2, 3, 5) in 120 minuti. Gli studenti non frequentanti, dovranno studiare e portare due testi a scelta all'orale il testo (4). 

Le prove di esame intendono verificare le conoscenze e le competenze acquisite dallo studente sulla sociologia dei mass media, sulla relazione tra comunicazione e potere nella società delle reti, sul ruolo della credibilità nelle relazioni comunicative.  

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Paolo Terenzi