Laurea Specialistica in Culture e diritti umani

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea Specialistica
Anno Accademico 2007/2008
Ordinamento D.M. 509
Codice 0646
Classe di corso 60/S - RELAZIONI INTERNAZIONALI
Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Corso con prova di verifica selettiva con bando
Sede didattica Bologna
Coordinatore del corso Prof. Saffo Testoni
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Italiano

Requisiti di accesso

Per accedere al corso di laurea è necessario essere in possesso di una laurea triennale, o di una laurea conseguita nell’ordinamento previgente, o di altro titolo di studio conseguito all’estero dopo almeno 15 anni di scolarità, riconosciuto idoneo. In ottemperanza a quanto disposto dall’Ateneo. L’accesso è inoltre subordinato alla presenza dei seguenti requisiti curriculari: - laurea triennale in Culture e Diritti umani, Studi Internazionali (curriculum in culture e diritti umani); in questi casi l’accesso avviene senza debiti formativi.
oppure
- laurea triennale in Scienze Politiche (classe 15), Sviluppo e cooperazione internazionale (classe 35), Relazioni Internazionali (classe 15) della Facoltà di Scienze Politiche di Bologna, previa verifica dei crediti formativi acquisiti e determinazione dei debiti formativi;
oppure
per i laureati in tutte le classi,
- possesso di almeno 100 crediti riconosciuti validi dal Consiglio di corso di studio (con determinazione dei debiti formativi).

Inoltre l’accettazione degli studenti al corso di laurea è subordinata al superamento di una prova di ammissione specifica, volta a verificare l’adeguatezza della personale preparazione del richiedente: a partire dall’A.A. 2006/2007 è previsto l’accesso programmato tramite test (massimo 120 immatricolati compreso contingente non comunitari).

Risultati di apprendimento attesi

I laureati nel corso di laurea specialistica devono avere le competenze necessarie per l’ideazione, la redazione, l’attuazione e il monitoraggio di programmi internazionali e sopranazionali per il rafforzamento istituzionale dei diritti umani, dei processi di democratizzazione, della protezione delle vittime dei crimini contro l’umanità. Speciale attenzione sarà prestata al tema del radicamento dei diritti umani nelle culture extraeuropee.
La laurea specialistica offre inoltre la possibilità di un approfondimento delle tematiche connesse al concetto di "differenze di genere".
I laureati avranno infine una  competenza di base nell'ambito del diritto internazionale dei diritti umani e del diritto umanitario.


Attività tirocinio

Il corso di laurea specialistica in CDU prevede la possibilità, nei limiti delle disponibilità al momento delle domande, di svolgere un tirocinio della durata di 200 ore presso enti e strutture convenzionate con l'Ateneo al fine dell'elaborazione di una tesi.

Prova finale

La prova finale per il conseguimento della laurea consiste nella discussione pubblica di un.elaborato scritto in forma di tesi di laurea o, in alternativa, di una relazione su un’esperienza nel campo della protezione dei diritti umani. Le caratteristiche della prova finale e le modalità di elaborazione sono definite dal corso di studi.

Accesso a ulteriori studi

Master di II livello, dottorati di ricerca.

Sbocchi occupazionali

Tra i ruoli professionali, cui il titolo potrà dare sbocco, si segnalano: - esperto in posizione di staff dirigenziale in specifici ambiti internazionali (diritti umani, peace-keeping, difesa dell’ambiente) presso organismi pubblici e privati o associazioni ed enti non governativi nazionali ed internazionali; - esperto inserito in ambito istituzionale con competenze particolari a proposito delle tematiche della mediazione culturale e delle pari opportunità.

Ulteriori informazioni

 

Contatti e recapiti utili

Informazioni: Prof.ssa Saffo Testoni